lunedì 17 febbraio 2014

Recensione Control di Lydia Kang

Titolo: Control
Autore: Lydia Kang
Casa editrice: Dial Books
Lingua: inglese
Prezzo: 13,87 € cartaceo, 9,51 € ebook
Pagine: 395
Trama tradotta da me:
Quando un incidente uccide il loro padre e le lascia orfane, Zel sa di dover proteggere sua sorella, Dyl. Ma prima che Zel abbia un piano, Dyl viene rapita da estranei che usano bizzarre armi sensoriali  e Zel si ritrova in una casa sicura per ragazzi, che sono diversi da tutti quelli che lei abbia mai visto - ragazzi che non dovrebbero nemmeno esistere.Usando una tecnologia cadente, i singolari doni dei suoi nuovi amici e la propria grinta, Zel deve trovare un modo per togliere sua sorella dalle mani dei suoi rapitori, che pensano che un potente segreto sia codificato nel DNA di Dyl.

Una vertiginosa, intensa, romantica storia ambientata del 2150 - in un mondo di macchine automatiche, nightclubs con stanze di droghe e ragazzi con quattro braccia - questo riguarda gli "errori" di genetici umani che la società vuole dimenticare e il modo in cui gli emarginati possono rivelarsi eroi.

La mia recensione
Credo che la mia "storia" con Control sia iniziata qualche mese fa.
Uno degli scaffali che ho creato su Goodreads è stato nominato 'oklomettoinwlmanonsembraungranché' e, solo dopo averlo concluso, ho scoperto che questo libro faceva parte di esso.
A Gennaio mi è poi arrivata una richiesta di partecipazione ad una Read-Along su questo e visto che, in tutta onestà, la cover è stupenda, ho accettato.
Sono sicura che non mi sarei mai potuta immaginare quello che sarebbe successo.

Control parla di una ragazza, Zelia, con una vita un po' complicata: ogni dieci mesi è costretta a lasciare la città in cui vive, insieme alla sorella ed al padre, per motivi lavorativi di quest'ultimo, un medico.
Un giorno, durante uno dei consueti traslochi, Zelia e la su famiglia hanno un incidente a causa del quale, una settimana dopo, il padre muore.
Rimaste orfane, Zelia e sua sorella Dyl si preparano per essere affidate ad una nuova famiglia, ma, separate, Dyl viene rapita a causa delle sue particolari capacità che l'analisi del DNA ha mostrato, mentre Zel finisce in una casa sicura per ragazzi "speciali" come sua sorella.
Gettata in un mondo totalmente diverso da quello che conosceva, dovrà cercare di salvarla prima che sia troppo tardi...

Martedì 4 Febbraio ho cominciato Control ed i primi capitoli non mi sono piaciuti per niente.Si trattava di una serie di eventi che avrebbero dovuto sconvolgermi, in qualche modo, ma che non erano riusciti a coinvolgere neanche un piccolo sentimento, a parte l'indifferenza e la noia. Inoltre, il mondo distopico mi sembrava pieno di elementi già visti.
In un attimo libero, a scuola, il giorno dopo, ho stilato la lista di cose da fare ed avevo già previsto di cominciare un altro libro.Avevo scritto:
- Control (?)
ed stavo facendo anche un pensierino sull'abbandonare l'iniziativa.
Non so proprio cosa mi abbia portata a farlo, ma il pomeriggio l'ho continuato.
E...WOW.
E' cambiato completamente!!
Sono entrata in un mondo meraviglioso ed interessantissimo, in una storia piena di colpi di scena e di personaggi meravigliosi.
Ma entriamo nello specifico.
Alcune delle componenti del libro sono già state viste, ma, unite alle altre, creano un romanzo unico. La realtà distopica è costruita benissimo, con elementi vari ma non sovrabbondanti, e l'autrice ha avuto la straordinaria capacità di evitare cliché, sia per quanto riguarda gli eventi che per i personaggi.
Questi ultimi sono veramente fantastici. Zel rappresenta praticamente il  mio ideale di donna, è forte, ma vera e fa di tutto per salvare Dyl, non si ferma davanti a niente e per sua sorella darebbe anche la vita. La frase "non ci riuscirò mai" non esce mai dalla sua bocca od entra nei suoi pensieri, la sua priorità è Dylia e non ha nessuna intenzione di perderla.
La prima volta che Cy, il protagonista maschile, è apparso ho pensato: "Sembra interessante.Vediamo come se la caverà l'autrice, se la sua "essenza" rimarrà intatta o se diventerà il solito bad boy che, per carità, mi piace anche, ma è stato visto e scritto in tutte le salse". E Cy ha mantenuto la sua integrità, non è diventato nessuno che non fosse veramente, ma  solo chi voleva essere.Credo che la parte più bella e giusta del finale, pur sempre straziante, sia stato capire questo.
La romance tra i due non è solo accennata, ma neanche eccessiva e, anche se entrambi mi sono piaciuti moltissimo, credo di aver bisogno di un po' di più per giudicare questa parte e spero che uno degli obiettivi del secondo libro sia proprio questo, farci capire meglio e farci amare la loro relazione.
Vera e Hex, altri ragazzi che vivono nella casa, sono, invece, più "tipici", ma credo che la loro partecipazione nel libro sia stata fondamentale, rappresentano le sicurezze del lettore.
Mi sono piaciuti molto anche gli altri personaggi secondari, davvero particolari ed interessanti, ed i loro doni speciali. Questi hanno dato alle battaglie e agli scontri  qualcosa di impareggiabile e veramente originale.
La passione più grande di Zelia, nonché il mezzo attraverso il quale cercherà di capire le capacità di sua sorella e come salvarla, è la scienza, in particolare la biologia/genetica.Tutti gli elementi scientifici sono stati fantastici ed interessantissimi. Ho amato quelle parti, che non sono state per niente noiose, anzi, mi hanno incuriosita moltissimo.
L'autrice ha un grandissimo talento. Di solito, quando leggo, mi limito a giudicare il libro in sé, ma durante la lettura di Control, una delle cose che mi è saltata più volte e più spesso all'occhio è stata proprio la bravura di Lydia Kang e lei è diventata una delle mie scrittrici preferite.
Control mi è piaciuto così tanto che non riuscivo a smettere di leggere, mi è piaciuto così tanto che mi sono persino spaventata perché il libro stava diventando la mia priorità.
Era da tanto tempo che non provavo delle emozioni così intense e potenti e che non ero così coinvolta in una storia.

Il mio voto è, decisamente, senza pensarci due volte,...

5 stelle!!!!
Un libro meraviglioso!!
Ve lo consiglio con tutta la mia anima!!!
Morirò aspettando l'inverno del 2015 per leggere il seguito...

6 commenti:

  1. Questo libro mi attirava molto ma chissà perché non mi sono mai decisa a prenderlo, dopo questa recensione ci farò un altro pensierino v.v Comunque sul mio blog c'è un premio per te :3 http://katnissbraid.blogspot.it/2014/02/liebster-award-alias-la-jen-e-una-figa.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio!!
      Il libro è veramente bellissimo!!

      Elimina
  2. Non lo conoscevo proprio, ma ora me lo segno!!! Sembra davvero promettente! *_*

    RispondiElimina
  3. Ero un po' titubante nel metterlo nella mia whislist, ma dopo la tua recensione, cavolo non vedo l'ora di prenderlo in mano! Sai più o meno com'è la difficoltà di questo libro in lingua originale? E' molto difficile? Grazie in anticipo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...